Trattoria del Nuovo Macello

Trattoria del Nuovo Macello è un ristorante trattoria di cucina italiana a carattere casalingo con servizio nr e un prezzo tra 40 e 60€. Valutazione: molto buono (3/5).

(review di www.oliopepesale.com - hReview v0.3)

cucina

trattoria di cucina semplce e creativa sulla base dei piatti tradizionali milanesi
pranzo di lavoro a 18€; menu degustazione a 42€; website minimalista ma invasivo

chef

Giovanni e Marco Traversone

cantina

Sommelier:

ambiente

Il ristorante conta 50 coperti all'interno, nr all'aperto; prenotazione nr; aria condizionata: sì; insonorizzazione nr; parcheggio pubblico comodo.

Mise en table:

gestione

Locale fondato nel nr. Gestione di famiglia Traversone (Traversone Giovanni e C. S.a.a.) dal 1959.

Carte di credito: POS / bancomat: nr; CartaSì / VISA / Mastercard: no; Amex: no; Diners: no

Sconti:

dove

Trattoria del Nuovo Macello si trova in Via Cesare Lombroso 20 ,  20137  Milano  (MI),  Italia MM 
telefono:  work +390259902122fax +390259902122 , email: , website: http://www.trattoriadelnuovomacello.it

coordinate x = 45,45615, y = 9,226682 - puoi muovere la mappa tenendo schiacciato il tasto sinistro del mouse, usare i commandi di zoom e streetview, passare a vista satellite

commenti

Ci sono 11 commenti di cui 7 con valutazione ed un valore medio di 2,4 su 5:

recensione da viviMilano del Corriere della Sera (Allan Bay), mercoledì 20 settembre 2006 ha scritto:
"Quando un ristorante raggiunge il successo, tende a non cambiare più l'offerta dei piatti: i clienti ci sono, pensano i cuochi, e a cambiare menu si rischia di perderli. Sbagliaino, naturalmente: Tra il non cambiare e il fossilizzarsi il passo è molto breve. Chi non ha fatto questo sbaglio è il Nuovo Macello.
Il ristorante è nato nel 1998 (prima era un'osteria di quartiere) proponendo, a prezzo contenuto, una serie di piatti diciamo così «da trattoria», ma eseguiti con mano felice e basati su materie prime semplici e non costose, scelte con grande cura. Grazie a questo progetto il successo è arrivato subito. Merito della bravura dei tre cuochi Giovanni, Marco e Momi e della professionalità di Paola, che sta in sala.
Ma lo staff non ha voluto sedersi sugli allori. Fermo restando il grande amore per le materie prime semplici ma di qualità, quelli del Nuovo Macello hanno cominciato a introdurre nel menu piatti via via più complessi, costruiti, creativi. La risposta del pubblico è stata positiva e l'oro hanno continuato su questa strada di innovazione, senza ovviamente tralasciare i classici che avevano contribuito a costruire la fama del locale. [...] L'ambiente era e resta tranquillo ma curato; ogni singolo dettaglio è stato scelto con grande gusto. Imperterriti, continuano in una loro strana usanza: non accettano le carte di credito."
Da segnalare: "Oggi, perso Momi che ha aperto un suo locale a Como, l'offerta del Nuovo Macello è veramente esemplare per equilibrio fra creatività e tradizione e per la mano sempre più felice con la quale sono eseguiti tutti i piatti. Tutti i piatti, si noti: cosa veramente rarissima. E quindi troverete proposte come fricassea di lumache trifolate con sauté di funghi in padella, lingua di vitello con puntarelle saltate e pompelmo con salsa d'acciughe, ravioli di alici ed erbette, cedro candito, salsa al vino bianco e nepitella e risotto nero di venere leggermente piccante con olive verdi e salmerino affumicato. Fra i piatti forti, arrostino di gollis di porcello con patate novelle all'origano fresco, funghi e pomodori secchi.
A completare il menu ecco i citati piatti classici del locale, come la cotoletta di vitello alla milanese e la scaloppa di baccalà alla milanese. Ottimi i dolci" » vini: "più che adeguata la carta dei vini"

valutazione: nr su 5


Giorgio, giovedì 12 gennaio 2006 ha scritto:
in generale ho trovato qualità e cortesia molto buone, non eccellenti i dolci. Alcuni amici romani mi hanno fatto notare di essere abituati a porzioni più generose...in effetti. Purtroppo non accettano nessuna carta di pagamento

valutazione: 2 su 5


recensione da viviMilano del Corriere della Sera, mercoledì 7 dicembre 2005 ha scritto:
ATMOSFERA Il servizio è cortese, ma non fulmineo. Chi se ne importa. A Natale più che mai possiamo permtterci di prendercela comoda. Il locale è un delizioso equilibrio tra la trattoria che fu per decenni e il raffinato ristorante di oggi.
PREZZI Primi 10 euro, secondi 18 euro, coperto incluso.
Da segnalare: CUCINA Si può dare sfogo alla propria creatività, senza perdere di vista il primato inoppugnabile del gusto. Al Nuovo Macello la delicata operazione riesce pienamente. Cotechino con purea di finocchi, paté di fegato di vitello con pan brioche speziato, ravioli di carne (tre stracotti: vitello manzo maiale) in ristretto di gutturnio e lattughe stufate, lasagnette con farina di castagne in salsa al casera, fra-costa di manzo al forno con purea di patate, guancialino di vitello in padella, tortino caldo al cioccolato fondente. »

valutazione: nr su 5


anonimo, martedì 29 giugno 2004 ha scritto:
Difficilmente la spese rimane sotto i 50 euro (vini esclusi)

valutazione: 2 su 5


oliopepesale, sabato 18 ottobre 2003 ha scritto:
la dura recensione del 6 agosto e la risposta del 10 settembre hanno un fondamentale elemento in comune: sono entrambe anonime. Sarà effettivamente il primo signore un "concorrente delatore"? E' veramente la risposta, così come sembra, del ristorante? Vanno entrambe prese con cautela, giudizio ed intelligenza. oliopepesale lascia fare valutazioni anonime e cancella solo quelle impubblicabili. Ci sono vari motivi a fronte di questa politica: lasciare massima libertà di espressione, evitare che i programmi che fanno "spam" raccolgano indirizzi e-mail sulle pagine del sito, … Per l'ultimo problema, c'è una soluzione facile: inserire qualche carattere all'interno dell'indirizzo e-mail che lo renda inutilizzabile, per esempio: editor#nospam#@oliopepesale.com. I "delatori" non si firmeranno mai, ma perché non lo fanno almeno i ristoratori?

valutazione: nr su 5


anonimo, mercoledì 10 settembre 2003 ha scritto:
l'anonimo signore che il 6 agosto dà un giudizio poco positivo sulle materie prime è un concorrente delatore. so chi è e ho sentito esattamente queste sue parole.ve lo assicuro, è sono invidia, poverino!

valutazione: 3 su 5


anonimo, mercoledì 6 agosto 2003 ha scritto:
Il prezzo da me pagato è stato di 50 € escluso bevande e non 25/35, materia prima molto scadente e a volte avariata.(il pesce puzzava) Cortesia molto scarsa. Non è che stanno vivendo su vecchi allori? Servizio mediocre
vini: discreta

valutazione: 1 su 5


giuseppe palmiotta, martedì 22 ottobre 2002 ha scritto:
Atmosfera raffinata nella quale la ricercatezza dei piatti si sposa con il buon gusto dell'arredamento. Da segnalare, inoltre, la simpatia e l'affabilità del personale. In particolare del sommellier, molto competente
Da segnalare: i tortelli di zucca, le lumache, » vini: valaperga

valutazione: 3 su 5


PAOLO , martedì 6 agosto 2002 ha scritto:
nr

valutazione: 3 su 5


recensione da"Milano tutta da gustare" di Paolo Marchi, Ed. Il Gusto, venerdì 15 giugno 2001 ha scritto:
"dietro l'aria da vecchia trattoria, c'è un aricerca notevole delle materie prime"
Da segnalare: ravioli di carne al ristretto di Gutturnio; crema di borlotti con pasta di parmigiano, cavolo nero e seppie; agnello al sale in crosta; polpo con asparagi e rucola »

valutazione: nr su 5


andrea, giovedì 12 aprile 2001 ha scritto:
aspetti positivi:(la novità dei piatti, freschezza delle materie prime, servizio sollecito, sorridente e professionale) aspetti negativi: (quantità di cibo per portata che non lascia pienamente soddisfatti, prezzi leggermente elevati)
Da segnalare: frico su insalata scarola » vini: nobile di montepulciano 97 (non ricordo la cantina

valutazione: 3 su 5


mostra il modulo per lasciare il tuo commento
clicca e seguici su
oliopepesale su Facebook
libri consigliati:
Flos Olei 2012 Marco Oreggia, Flos Olei 2012
Share |

oliopepesale |  home |  blog