Slow Food incontra il Ministro giapponese dellšagricoltura Tsutomu Takebe

 

 
Agricoltura sostenibile, educazione alimentare, recupero delle tradizioni sono alcuni dei temi trattati ŗSlow Food si occupa di tematiche di alto profilo etico-culturale e il suo operare č positivo per dare risposte concrete alle grandi questioni alimentari e per lo sviluppo di unšagricoltura sostenibile˛. Cosė si č espresso il Ministro giapponese dellšagricoltura Tsutomu Takebe, durante lšincontro tenutosi oggi a Roma con il vicepresidente e portavoce di Slow Food Giacomo Mojoli. Lšinteresse del ministro Takebe per il movimento Slow Food e le sue attivitā era noto da tempo. Lo scorso 8 maggio a Tokyo, infatti, in occasione di un colloquio con il suo collega Alemanno, il Ministro Takebe aveva chiesto informazioni su Slow Food. Durante la sua visita italiana, ha voluto fissare un appuntamento con i vertici di Slow Food per approfondire le posizioni del movimento sul futuro dellšagricoltura e sullšeducazione alimentare. Da alcuni anni in Giappone Slow Food sta vivendo una straordinaria crescita. A dimostrazione di questo interesse si prevede una nutrita e qualificata presenza nipponica al Salone del Gusto 2002 (24-28 ottobre, Torino), che verrā presentato a Tokjo il 27 giugno prossimo. ŗEš stato un incontro - sottolinea Giacomo Mojoli - interessante e stimolante. Il Ministro ha dimostrato una spiccata sensibilitā sulle questioni legate al recupero delle tradizioni agroalimentari del proprio paese e allšindividuazione di una forma di agricoltura che sappia dare risposte concrete per vincere la fame nel mondo˛. Il Ministro giapponese ha, inoltre, espresso apprezzamento per il progetto Cittaslow, che vede la partecipazione di Slow Food e un nutrito gruppo di cittā italiane ed estere. A conclusione del colloquio, il Ministro Takebe ha invitato ufficialmente Giacomo Mojoli per un ulteriore incontro a Tokjo presso il Ministero dellšAgricoltura.
   
Articolo pubblicato sabato 15 giugno 2002 da ufficio stampa Slow Food.
archivio articoli
in questa sezione:
libri consigliati:
Flos Olei 2012 Marco Oreggia, Flos Olei 2012
Share |

oliopepesale |  home |  blog