cucina ceca

Un territorio protetto dalle montagne che lo circondano, la Selva Boema che la separa dalla Baviera, le Montagne Metallifere dalla Sassonia, i Sudeti ed i Carpazi dalla Polonia, la Cechia produce cereali, patate, verdure, frutta ed animali da allevamento che ne caratterizzano la cucina. Questa influenzata tanto dal mondo germanico che da quello slavo.

Un pasto tipico inizia con una minestra, di patate (bramboračka), di manzo con gnocchetti di fegato, di crauti, di pollo, cui segue un piatto principale, normalmente a base di carne accompagnato da un contorno di patate (bollite, arrosto, in pure) ovvero di gnocchi (knedlíky) di pane o nuovamente di patate.

vdolky

Buona la scelta di dessert, anch'essi molto ricchi, tra cui vanno segnalati i palačinky, sorta di crpes normalmente farcite con marmellata, ed i vdolky (nella foto), simili ai krapfen. In buona sostanza, i pranzi sono molto sostanziosi, ma buoni e gustosi.

Si beve birra (pivo), famose la Budweiser di Česk Budĕjovice (nota: Anheuser-Busch, titolare del marchio negli USA ed altri Paesi, a suo tempo ha fatto causa al produttore boemo Budějovický Budvar: sia quello che sia sul piano giuridico, la birra boema squisita mentre quella americana ...) e la Pilsner Urquell di Plzeň (Pilsen), ed anche vino, la cui origine si deve all'imperatore Carlo IV che fece portare i vitigni dalla Borgogna.

Segui il link per le ricette della cucina ceca.

libri consigliati:
Flos Olei 2012 Marco Oreggia, Flos Olei 2012
Share |

cucina ceca cucina ceca

oliopepesale |  home |  blog