polenta

Ricetta base della polenta secondo la tradizione brianzola.

primo asciutto di cucina
origine: Italia (Lombardia)
ricetta facile
adatta ai vegetariani:
tempo di preparazione: 5m
tempo di cottura: 45m
tempo totale: 50m

ingredienti per 8 porzioni:

  • 1 kg di farina gialla bergamasca, bramata o a grana grossa
  • 4 litri scarsi di acqua
  • sale
Preparazione:

Mettere il paiolo con l'acqua sul camino a gran fuoco, e quando bolle versarvi la farina dal cartoccio facendola cadere in una cascata sottile e ininterrotta, rimestando continuamente perché non si formino grumi (i «fraa» ossia i frati) con l'apposito legno ricurvo «ol baston de la polenta»). Rimestare continuamente la massa che si è formata per un minimo di mezz'ora (ma un'ora dà risultati migliori, anche se i contadini, per risparmiare combustibile, riducevano la cottura al minimo). A cottura ultimata si rovescia sul piatto rotondo di vimini intrecciati ricoperto da un tovagliolo umido e la si copre con i lembi di questo per tenerla calda. Rimettendo per pochi minuti il paiolo al fuoco se ne stacca la crosta rimasta attaccata, che è ottima con il latte, anche se indigesta. I Brianzoli la chiamano «i lasagn» e se non la mangiano loro, la danno ai polli, aggiungendo dell'acqua per ammorbidirla. La polenta serviva da pane, da contorno e da pase per varie preparazioni

Nota: a p. 137 di Ottorina Perna Bozzi, Vecchia Brianza in Cucina, Milano 1968, ristampa 2001 Viennepierre

Ricetta inviata da anonymous

commenti

C'è un commento (unica valutazione: 3 su 5):

anonimo, domenica 31 luglio 2011 ha scritto:
This wesibte makes things hella easy.

valutazione: 3 su 5


mostra il modulo per lasciare il tuo commento


clicca e seguici su
oliopepesale su Facebook
libri consigliati:
Flos Olei 2012 Marco Oreggia, Flos Olei 2012
Share |

oliopepesale |  home |  blog